Ladyboy & Shemale & Trans & Transvestite qual è la differenza ?

Ladyboy e gruppo transessuale

Ladyboy, Shemale, Trans e Travestito, tanti termini che possono confondere perché sono molto vicini e spesso confusi. Perché ce ne sono così tanti, cosa significano e in quale contesto vengono utilizzati? Abbiamo deciso di chiarire questi termini confusi per voi durante le ricerche su siti di incontri e altri siti di incontri.

Transgender, nel suo complesso

Questo è il termine onnicomprensivo, che comprende tutti gli altri termini, che sono ladyboy, travestito, transessuale, queer, drag queen e drag king e molti altri. Il transgender viene utilizzato per identificare le persone il cui sesso non è in linea con il loro sesso.

In particolare, questo termine è stato introdotto perché la loro identità non è riconosciuta dalla società convenzionale, per molti individui se nasci donna devi rimanere una donna, lo stesso vale per gli uomini. Ma questo non è il caso di tutti, anche dei transessuali, che non si sentono bene con il proprio corpo e desiderano cambiare sesso.

Transessuale e transgender

Significa semplicemente che l’identità di genere non corrisponde alla loro identità fisica, e per farla corrispondere, le persone trans stanno considerando la possibilità di un intervento chirurgico. Così gli uomini trans sono chiamati transessuali e le donne trans sono transessuali.

Più chiaramente, una donna transessuale è una persona nata maschio, ma nel profondo è una donna. Un uomo transessuale, invece, è una donna nata nel corpo di un uomo. È necessario sapere che a questo termine possono essere aggiunti diversi indicatori,

  • Transessuale pre-operatorio, è il termine usato quando la persona non ha ancora subito un intervento chirurgico e ha ancora i genitali alla nascita.
  • Transessuale post-operatorio, è quando l’operazione è stata fatta e quindi la persona ha cambiato sesso.
  • Non transessuale, è per coloro che non si sono sottoposti ad un intervento chirurgico e non intendono farlo, vogliono mantenere i loro genitali di nascita pur potendo esprimere ciò che sono in realtà.

Ladyboy, il termine asiatico

Ladyboy è un termine usato dagli occidentali in genere per qualificare le donne transessuali di origine asiatica, si può anche usare il termine Khatoey, Katoey o meglio ancora Katoï, il nome dato al ladyboy thailandese.

Nel resto del mondo, però, è usato anche nei film pornografici con transessuali asiatici, il che lo rende un termine negativo, se usato al di fuori dell’Asia. Ma in Asia come in Tailandia, per esempio, non è per niente peggiorativo e viene usato molto comunemente, così come altri nomi.

Shemale, un termine da non abusare…

Questo termine è usato principalmente nell’industria dei film porno, in questi film le donne transessuali sono pre-operatorie, non hanno ancora subito l’operazione. Shemale è molto usato in generale per identificare i transessuali, eppure quando chiamiamo una persona transessuale così, può prenderla male, perché è un termine negativo a causa del suo legame con la pornografia.

I travestiti, non sono transessuali.

I travestiti sono persone a cui piace vestirsi in modo femminile, come donne, ma questo non significa che si identifichino come donne. Sono uomini gay o etero, che si divertono a vestirsi così, per uscire e fare festa nei fine settimana, per esempio.

Bisogna fare attenzione quando si usa questo termine nei confronti dei transessuali, a meno che non si voglia incontrare solo un travestito, perché per loro è un peggioramento. Significa che si vestono semplicemente come donne mentre sono un uomo, senza sentirsi psichicamente una donna.

La Drag Queen e il Drag King

È il piacere di vestirsi con il sesso opposto, senza altre idee in mente, vogliono solo divertirsi, fare festa. Il loro abbigliamento è spesso molto stravagante, così come il loro trucco. Questo non ha alcun effetto sul loro sesso o attrazione sessuale, si trovano spesso negli spettacoli, come nei cabaret, per fare lo spettacolo.

Cisgender, l’opposto del transgender

Cisgender, Cisgender è il termine opposto, che corrisponde a persone che non sono transgender, siamo nati cisgender, e rimaniamo cisgender da allora in poi o la nostra identità psichica, di genere, corrisponde all’identità fisica. È il genere che corrisponde alla maggioranza della popolazione transgender.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su